Bando Ferrazza e Blavio Hostieri 2013: i vincitori

Il quattrocentenario della rievocazione storica dell’Assedio di Canelli è ormai alle porte. Per questo l’assegnazione dei premi del Bando della Ferrazza e del Blavio degli Hostieri 2013 rappresenta uno stimolo a quanti sono impegnati negli allestimenti della prossima edizione della manifestazione. Con il Bando della Ferrazza e il Blavio degli Hostieri, il Comune di Canelli intende infatti premiare l’attività dei volontari che maggiormente hanno contribuito al successo della precedente edizione della rievocazione storica dell’Assedio con un riconoscimento ai migliori tableaux vivants, alla cura del menù e alla presentazione generale delle taverne. Nella sala delle Stelle, venerdì sera 11 aprile 2014, l’assessore alle manifestazioni Aldo Gai ha consegnato alcune targhe e il “Blavio”, stendardo commemorativo realizzato dall’artista canellese Massimo Berruti.

HOSTIERI_TAVERNA_SAN_TOMMASO_smallBando Ferrazza. Per il Bando della Ferrazza i premi sono stati assegnati a:
Gruppo Militare canellese per la cura nell’allestire accampamento e battaglie; tamburini, guidati da Marco Boeri e Dino Zanatta; compagnia “Picca e moschetto” di Novi Ligure; Gruppo storico Incisa 1514; allievi della Primaria G.B. Giuliani; scuola materna Dalla Chiesa; associazione Dal fuso in poi. Primo premio ai ragazzi della Media Gancia che insieme a Fabio Fassi del Teatro degli Acerbi hanno dato vita ad uno spettacolo di commedia dell’arte ovvero di commedia basata sull’improvvisazione.

BLAVIO-HOSTIERI-GRUPPO-STORICO-ASINARI_smallBlavio Hostieri. Il Blavio viene assegnato dall’Accademia della Cucina a “hosterie” e “taverne” per i loro menù e ambientazioni. Sul drappo di quest’anno è stato raffigurato il volto riconoscibile, se pur stilizzato, di Giorgio Musso, segretario comunale di Canelli e sindaco di Casteluovo Don Bosco.
Vincitori del “Blavio delli hostieri” i figuranti (e i cuochi) del Gruppo storico Asinari di Costigliole.

Enrico Aloero dell’Accademia della Cucina ha premiato l’osteria San Tomaso del gruppo astigiano “Giro tavolando”, a cui è andata anche la targa per il miglior piatto.
A premiare oltre all’assessore Aldo Gai, che all’Assedio veste i panni del colonnello Taffini, Valerio Iaboc, presidente del Gruppo Storico Militare dell’Assedio, e Maria Rosa Pistone, che da anni si occupa dei costumi seicenteschi indossati dai figuranti.

Informazioni

Città di Canelli – Ufficio Manifestazioni Via Roma,37 14053 (AT) Tel. +39.0141.820231 –
IAT Ufficio di informazione e accoglienza turistica Via G.B.Giuliani,29 14053 Canelli (AT) Tel. +39.0141.820280.


L’Assedio di Canelli,
una sorpresa dopo l’altra, un’emozione continua!