21^ Corsa sulle strade dell’Assedio

PARTENZA Su un percorso rinnovato e certificato Fidal, 285 atleti hanno partecipato a Canelli alla 21° edizione della corsa podistica “Sulle strade dell’Assedio”, per un totale di 10 km netti (senza più salire a Villanuova), quest’anno valida come Manifestazione Regionale Strada Oro di Campionato Piemontese di corsa su strada individuale per tesserati Fidal.

Come sempre molto nutrita la “squadra” dei podisti canellesi tra i quali anche il sindaco appassionato podista Marco Gabusi della Atleti Canelli.

PRIMI TRE UOMINI 2Il primo a tagliare il traguardo fissato in piazza Cavour nell’area pedonale è stato Jido Ed Derraz Abdelmjid (Vittorio Alfieri) con il tempo di 31’ 26” seguito sulla piazza d’onore da Abdelhadi Laaouina dell’Atletica Susa in 31’36”, terzo posto per Davide Scaglia del Cus Torino con 32’24”. Quarto posto per Gabriele Gagliardi (Brancaleone Asti)  e quinto posto per Daniele Galliano (Atletica Alba).

 

Prima donna a tagliare il traguardo di piazza Cavour è prime tre donne stata la portacolori della Brancaleone di Asti Elisa Stefania con 36’ 33” che, dopo la vittoria alla StrAlessandria di venerdì scorso, si è aggiudicata anche la gara di Canelli nonché il titolo regionale; seconda Antonella Gravino dell’Equilibra Runnig Team; terza l’altra alessandrina della Brancaleone Giovanna Caviglia; quarta Claudia Solaro della Vittorio Alfieri; quinta Maura Rinaldo Atlelica Susa.

 

PANZA MICHELE 2In classifica generale primo dei canellesi Michele Panza tesserato per la Brancaleone Asti con il tempo di 37’ 05”, buona anche la performance del primo cittadino Marco Gabusi arrivato al 142 posto con il tempo di 44’39”.
Nella classifica a squadra i più numerosi sono stati gli astigiani della Brancaleone con 66 presenze (si è aggiudicata una damigiana da 54 litri), seguiti dalla Vittorio Alfieri con 35, terza posizione per ASD Dragonero con 20, quarti gli atleti della Atletica Novese con 19, quinto posto per il DLF Asti.

Al termine della gara (18 si sono ritirati) le premiazioni delle varie categorie sia della gara che del campionato regionale. A tutti i partecipanti è stata consegnata una bottiglia di Moscato di Canelli dell’Azienda Agricola Bocchino di Canelli, e punto ristoro svolto in collaborazione con il Gruppo Storico dei Militari dell’Assedio.

Tanti gli atleti “scappati” prima. Al termine sono stati premiati i podi del campionato regionale e anche qui tante le assenze, in quanto  non tutti avevano sentito dell’ulteriore premiazione.

Degli alessandrini, il più veloce è stato Alex Zulian (GP Solvay) 8° assoluto, 2° di categoria e vice campione regionale. Una trentina gli atleti di Alessandria e provincia presenti con il titolo regionale conquistato da Cesare Chiabrera (Brancaleone Asti) e il podio di Antonio Gioffrè (Atletica Novese) 3° di categoria. Sempre la Novese è il 4° gruppo più numeroso con ben 17 atleti classificati.